Miscellanea

Miniguida ai matrimoni biologici.

Miniguida ai matrimoni biologici.

Sono sempre di più le persone che decidono di prendere in mano la propria vita facendone una vita migliore. E tra queste persone c’è chi ha deciso che la propria vita migliore sarà una vita più ecosostenibile e naturale. Con un approccio come questo è abbastanza automatico che molte persone abbiano pensato di organizzare il proprio matrimonio in chiave green. Organizzare un matrimonio ecosostenibile non solo vi consentirà di essere più rispettosi con la natura, ma farà anche piuttosto bene al vostro portafoglio. Le nozze green seguono tre dogmi fondamentali: stagionalità, materiali ecologici e DIY.

Partiamo dal fattore stagionalità. Un matrimonio green per esempio è decorato solamente con fiori di stagione e di coltivazione locale. Questa si rivela non solo una scelta che fa bene all’ambiente ma anche un opzione che vi consente di risparmiare una fetta anche consistente di denaro. Allo stesso modo delle nozze come queste hanno un menu nuziale basato principalmente su prodotti di produzione locale e di stagione, per i quali, tra gli altri si sono abbattuti i costi per il trasporto trattandosi di prodotti a costo zero.

Per quanto riguarda i materiali ecologici non c’è che l’imbarazzo della scelta. Potete per esempio scegliere un fotografo matrimonio che stampi i suoi album di nozze su carta riciclata magari con inchiostri solubili in acqua. Su carta riciclata può essere realizzato anche tutto il vostro coordinato grafico di nozze: partecipazioni, menu, segna posti e così via. Un altro modo per utilizzare i materiali naturali all’interno delle proprie nozze è acquistare un abito realizzato in fibre naturali, come il cotone o la seta biologici. Online esistono sempre più atelier che propongono questo tipo di abito ed il risultato finale non ha nulla da invidiare quanto a bellezza e qualità, agli abiti tradizionali.

Di origine biologica potete scegliere anche le bomboniere. Potete optare per esempio per una golosa bomboniera alimentare proponendo ai vostri invitati una selezione di marmellate, di miele o di vino tutti di rigorosa origine biologica. Sarà di certo un dono gradito.

Infine parliamo del DiY l’acronimo sta a indicare il motto “Do it yourself” ovvero fattelo da solo. Ci sono infatti un’infinità di particolari per il vostro matrimonio che se siete dotati di manualità, creatività e tempo potete realizzare autonomamente. Potete realizzare per esempio, se avete dei materiali riciclati che ve lo permettano, i centro tavola per il banchetto, ma anche il tableau de mariage o magari lo scenario e gli accessori per il photobooth.